gatto
GEAPRESS – Un impegno costante, quello dei volontari dell’UGDA di Siracusa che grazie alla loro tenacia hanno ottenuto il sequestro di un gatto che sarebbe stato lungamente relegato in unbalcone.

Diversi abitanti della zona, riporta la nota diffusa da UGDA (Comitato Nazionale per l’Istituzione dell’Ufficio del Garante dei Diritti degli Animali), avevano segnalato ai volontari quelli che venivano definiti come “continui lamentosi miagolii”. Venivano altresì fornite immagini dell’animale sempre su un balcone, legato con una corda lunga non più di un metro e mezzo. Sempre secondo l’UGDA la lettiera si sarebbe presentata lurida tanto che il povero gatto faceva i bisogni direttamente  per terra. Dai filmati sarebbero altresì apparsi croccantini mischiati a feci oltre che una ciotola di acqua scura. Il riparo, poi, sarebbe stato costituito da una scatola mentre l’avvolgibile del balcone appariva chiuso.

Il 25 novembre, quindi, i volontari Giuseppe Grimaldi e Amelia Loreto procedevano a sporgere denuncia al Comando della Polizia Muncipale, alla Polizia Ambientale e al Servizio Ecologia del Comune. Il gatto è stato infine posto sotto sequestro. Attualmente si trova in gattile, ma l’UGDA spera ne venga disposta presto l’adottabilà.

Altri risultati sono stati da noi ottenuti a Siracusa – afferma Amelia Loreto –  ma questo mi premeva particolarmente, visto lo stato in cui si trovava da tanti mesi questa povera bestiola“. Un piccolo successo ma per l’UGDA,  conclude la nota dell’associazione, ogni singola vita salvata non può che rappresentare una grande vittoria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati