Digital Camera
GEAPRESS – Salvato dal Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione di Scheggia e Pascelupo (PG). Per liberarlo è stato però necessario spostare ben 15 metri di guard rail.

Un incidente  che ha dell’incredible. Il cavallo, adagiato su un lato, era di fatto bloccato dallo stesso guard rail, dove sembrava avere inciampato per poi rovinare in terra. Per fortuna escoriazioni non gravi ma all’inizio si era temuto il peggio. Dalle zampe, infatti, il povero cavallo sanguinava copiosamente e nulla poteva dirsi sullo stato degli arti.

Ad avvisare il personale  del Corpo Forestale è stato un operaio della Comunità Montana il quale, percorrendo la strada provinciale 244 che conduce al Monte Cucco, si è accorto della grave situazione nella quale riversava il cavallo.

In località “La Valletta”, nel territorio comunale di Sigillo, è così arrivato il Corpo Forestale ed il Medico Veterinario dell’azienda agricola proprietaria dell’animale. Gli arti erano di fatto bloccati tra le barriere di contenimento. Lo smontaggio del guard rail da parte della pattuglia forestale, ha così consentito di rimettere in piedi il cavallo, mentre il Medico Veterinario ha eseguito le prime cure del caso. L’animale è stato poi trasferito nella stalla dell’azienda agricola.

La Forestale sottolinea l’utilità del numero delle emergenze ambientali 1515 e le tempestive ed utili segnalazioni che provengono da parte dei cittadini.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: