GEAPRESS – E’ stata probabilmente colpita da un colpo di fucile da caccia, la Poiana recuperata ieri in provincia di Savona (nella foto), lungo la strada per San Martino, nel Comune di Stella. Il rapace, protetto dalla legge, è stato consegnato ai volontari dell’ENPA savonese che provvederanno ora alle cure. Si spera, così, di recuperare l’animale il quale, però, presenta una grave ferita all’ala.

Per le poiane soccorse quest’anno dall’ENPA in provincia di Savona, i casi più frequenti di infortunio sono, oltre ai colpi di arma da fuoco, anche gli impatti con i cavi elettrici e malattie causate da parassiti. Di quelle colpite dalla rosa dei pallini dei fucili dei cacciatori di frodo, una è morta, mentre per un’altra si è riusciti a guarirla e liberala a Sanguineo.

Ma chi copre i costi dei ricoveri, ivi compresi dovuti a colpa o dolo dell’uomo? I volontari dell’ENPA, i quali provvedono così a colmare il notevole divario che si registra rispetto al contributo della Provincia. Sono, infatti, 1.250 gli animali in difficoltà accolti quest’anno dall’ENPA di Savona, questo nonostante proprio alle provincie spetterebbe, per legge, il soccorso della fauna selvatica.  

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati