sara
GEAPRESS – Servirà anche per Sara (nella foto) e Lilly il Centro di Prima Accoglienza che l’UGDA, con la collaborazione del Garante Diritti Animali di Napoli, vuole aprire nel capoluogo partenopeo.

Oltre ai cani come Amato e ai molti altri già accuditi dai volontari (vedi articolo GEAPRESS) l’UGDA vuole rendere disponibile una piccola struttura anche per i gattini più bisognosi.

Per Sara, come per Lilly e le tante altre che verosimilmente arriveranno, occorre un luogo di stallo ove potere riabilitare, in attesa dell’adozione, chi ha veramente necessità.

Sara, riferiscono le volontarie UGDA di Napoli, ha appena due mesi. E’ stata abbandonata in uno scatolo fuori all’Istituto Pascale. Infreddolita e stanca, rischiava di morire finchè le volontarie non si sono accorte di lei. Subito è apparsa la necessità di un posto di prima accoglienza. Purtroppo la piccola Sara aveva già perso un occhio e dopo l’esame radiografico è risultata una microfrattura al bacino.

Lilly, invece, ha solo tre zampe. E’ stata abbandonata in strada sotto la pioggia ed invasa da pulci. La realtà, riferiscono le volontarie, è quella di sempre. La stessa di tanti gatti come Lilly che rischiano di morire divorati dai vermi.

Entrambe le gattine sono ora in buone mani, ma l’UGDA rinnova un appello per una DONAZIONE, indispensabile per riuscire ad aprire il Centro di Prima Accoglienza. Basta un selplice CLIC SULLA PAGINA DEDICATA e seguire le istruzioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati