cane salerno
GEAPRESS – Intervento degli agenti del Nucleo Provinciale delle Guardie Zoofile della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Salerno i quali, congiuntamente ai militari della Stazione Carabinieri di Pisciotta (SA) e dei veterinari dell’Asl distretto di Sapri/Camerota, hanno effettuato nei giorni scorsi il sequestro di due cani.

Stante quanto reso noto dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane i due animali si sarebbero presentati malnutriti e detenuti in condizioni incompatibili con la loro natura. Oltre ai cani nei luoghi sono state trovate sette capre in discrete condizioni di salute, sebbene prive di marche auricolari.

L’intervento è scaturito a seguito di una segnalazione effettuata alle Guardie Zoofile. Dalla verifica effettuata è conseguita la comunicazione all’Autorità Giudiziaria competente che, nel giro di pochi giorni, ha disposto un ulteriore accertamento sullo stato di salute degli animali e sulla loro detenzione grazie anche all’ausilio dei medici veterinari dell’Asl distretto di Sapri/Camerota e dei Carabinieri di Pisciotta. Da qui è scaturito il sequestro dei cani che sarebbero stati trovati privi di microchip, oltre che in condizioni di salute definite “pessime”, legati a corta catena e privi di acqua e cibo.

L’area in questione si sarebbe inoltre presentata circondata da rifiuti di ogni genere. In particolare la Lega Difesa del Cane riferisce di cassette in legno, cassette in plastica, pneumatici, rifiuti organici vari, lamiere arrugginite, frigorifero e bidoni in alluminio utilizzati come cucce.

Le capre, di cui due adulte, erano invece detenute in un locale in lamiera.

I cani sono stati trasportati presso il rifugio convenzionato con il Comune di Pisciotta per le necessarie cure sanitarie prima di essere affidati a volontari che ne cureranno la loro successiva adozione mentre le capre attualmente sono a disposizione dei medici veterinari dell’Als.

Il detentore degli animali è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria con l’accusa di maltrattamento di animali.

Purtroppo, è notizia solo di qualche ora fa, che uno dei cani è deceduto per cause sconosciute mentre il secondo animale si trova in pessime condizioni di salute tanto è vero che le Guardie Zoofile hanno chiesto, ed ottenuto dal Magistrato inquirente, l’autorizzazione a prelevarlo dal canile per il trasporto in una struttura più idonea a ricevere le cure sanitarie necessarie.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati