M2081S-1028
GEAPRESS – Lanciati giù da un ponte alto cinque metri. I fatti sono accaduti nel Comune di S.Elena Sannita (IS). Un’intera cucciolata di cagnolini di circa due mesi di vita. Animali docili e puliti tanto da fare pensare ai volontari dell’associazione A.I.D.A. & A. Onlus di trovarsi di fronte ad una cucciolata casalinga. Dopo lo svezzamento qualcuno ha deciso con freddezza e crudeltà di lanciare quello scatolone dal ponte, facendo precipitare i cani in un luogo di difficilissimo accesso.

Il bilancio purtroppo non è totalmente positivo, ma di certo quei cagnolini sarebbero tutti morti di una lenta ed orrenda agonia se delle persone non avessere notato l’esito dell’atto scellerato e comunicato il tutto agli animalisti. Immediato l’intervento della Signora Anna Valvona, una delle volontarie di A.I.D.A. & A., (Associazione Italiana Difesa Animali & Ambiente) con sede a Monteroduni, in provincia di Isernia.

Le condizioni dei luoghi erano però tali da rendere proibitivo un soccorso immediato. Per questo è stato necessario richiedere la presenza dei Vigili del Fuoco di Isernia subito accorsi con la loro 1^ Squadra. Sono così  dovuti intervenire ben dieci Vigili del Fuoco, impiegati per oltre due ore nella creazione di un varco utile a raggiungere  i piccolini.

Purtroppo uno era già morto (in fotogallery), schiacciato dal terribile impatto provocato dal lancio mortale. Tre, invece, erano ancora vivi ma solo per due è stato possibile il recupero. Il terzo, forse spaventato dal rumore dell’attrezzatura utilizzata per tagliare arbusti e rovi, si è allontanato e non è stato piu’ visto. Per lui è stata comunque  lasciata una ciotola con il cibo e dell’acqua. Una persona si occuperà del controllo nel caso dovesse essere avvistato.

Questa ennesima barbarie – commentano da  A.I.D.A. & A. Onlus –  ci riporta alla ribalta la necessità di attuare e rilanciare una sterilizzazione mirata non solo per i randagi sul territorio, ma anche per i cani di proprietà, come scelta etica e concreta per arginare il randagismo e il susseguirsi di episodi di questo genere”.

Affinchè tutto questo non cada nell’oblio, l’associazione A.I.D.A. & A. Onlus sporgerà denuncia contro ignoti, presso il comando Carabinieri di competenza mentre i cittadini che hanno visto  o che riconoscono dalle foto i cuccioli, sono invitati a segnalarlo.

Un ringraziamento speciale è ora diretto alla 1^ Squadra dei Vigili del Fuoco di Isernia. “Senza la loro opera – affermano gli animalisti – neanche le due splendide e dolcissime cucciole si sarebbero salvate”. Le cagnoline si trovano ora al sicuro accudite dai volontari ed in attesa di essere adottate per dimenticare in fretta il recentissimo passato e condividere serenità e affetto con la loro nuova famiglia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: