guardie oipa
GEAPRESS – Al centro della protesta dell’OIPA, subito formalizzata con una richiesta inviata al Comune di Roma, vi è una grata che sarebbe stata piazzata nelle Mure Aureliana, nei giardini di via Carlo Felice a San Giovanni.

A farne le spese, una colonia di gatti che fa seguito a quello che l’OIPA definisce il tentativo di “sfratto” della storica colonia di Largo Argentina ed ai gatti del Marcato di Traiano nei Fori Imperiali. Una colonia accudita da una “gattara”, sarebbe rimasta reclusa nelle mura. Il tutto per via di quella grata di ferro sul cancello che consentiva ai micetti di passare dai giardini a ridosso delle mura. Dopo numerose proteste, addirittura con una petizione online che ha raccolto già migliaia di firme, qualcuno ha praticato un’apertura sulla grata per liberare i gatti rimasti prigionieri.

L’OIPA protesta energicamente contro quella che definisce un atto di insensibilità ancora una volta dimostrata contro i mici romani, animali che da sempre abitano la città eterna e convivono con i monumenti, ne sono parte integrante presenti anche nelle foto e nelle cartoline in tutto il mondo.

Le nostre Guardie Zoofile inviate immediatamente sul posto hanno accertato la presenza della grata sul cancello” – dichiara Claudio Locuratolo dell’OIPA di RomaResta il gesto incomprensibile crudele e impopolare come dimostra la protesta cittadina in atto che ha portato evidentemente a causa di forza maggiore per tutelare la vita dei gatti a tagliare una parte del reticolato. Chiediamo al Commissario Straordinario Francesco Paolo Tronca d’intervenire personalmente sulla Sovraintendenza per far rimuovere immediatamente l’inutile e antiestetica grata”. 

Il regolamento comunale di Roma a Tutela degli Animali approvato nel 2005 all’unanimità tutela la vita dei gatti delle colonie e riconosce come benemerita la figura tipicamente romana della “Gattara”, Roma Capitale non può tradire le proprie Leggi.

Le Guardie Zoofile dell’OIPA continueranno la vigilanza a tutela della vita dei mici di Carlo Felice, se dovesse essere accertato qualche atto di crudeltà, i responsabili saranno segnalati immediatamente all’Autorità Giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati