elemosina pappagallini
GEAPRESS – E’ una lotta senza fine quella delle Guardie Zoofile del nucleo romano dell’ENPA contro chi sfrutta per l’accattonaggio gli animali. Negli ultimi anni, riferiscono i volontari, sono sequestrati moltissimi animali tra cui cani, gatti conigli e uccelli.

Un caso ancor più particolare è però quello  dei pappagallini. Ancora una volta gli Agenti della Protezione Animali sono dovuti intervenuti nei pressi di Fontana di Trevi, dove un uomo praticava l’accattonaggio facendo esibire due piccoli volatili. Anche in questo caso erano usati come attrazione per mamme e bambini.

L’uomo ha tentato di opporsi al sequestro protestando e tenendo saldamente gli uccelletti in una busta; le Guardie Zoofile dell’ENPA lo hanno infine convinto a non opporre resistenza al sequestro e a consegnare i pappagallini.

Successivamente al sequestro gli animaletti sono stati sottoposti ad un controllo veterinario, durante il quale è emersa una realtà ancora più triste e crudele. I poveri uccellini erano stati sottoposti al taglio delle penne remiganti al fine di impedirne il volo. Gli agenti dell’ENPA di Roma provvederanno ora a denunciare l’uomo all’Autorità Giudiziaria; l’accusa è quella di  maltrattamento di animali. I pappagallini sono stati presi in custodia all’ENPA.

L’ENPA rinnova l’appello a non dare soldi a chi sfrutta gli animali, oltre ad essere una pratica vietata, spesso nasconde crudeltà. I Pappagallini sono stati presi dai volontari dell’ENPA della sezione di Roma per essere successivamente affidati a persone affidabili. Per informazioni è possibile scrivere alla seguente mail roma@enpa.org.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati