gatto san nicola
GEAPRESS – Lo hanno battezzato Romeo, come il randagio dei cartoni animati. Un gatto grigio come tanti che si aggirano sulle strade romane.

Durante la scorsa notte, però, è stato travolto da un auto in via Camesena, zona Portonaccio. Il conducente è fuggito incurante del Codice della Strada che impone il soccorso degli animali investiti. Eppure, stante la denuncia dell’associazione EARTH, quel gatto sarebbe rimasto agonizzante in strada fino a stamattina, quando alcune persone, vedendo la sofferenza del povero micio hanno chiamato la Polizia Municipale.

Stante quanto riportato da EARTH, i Vigili, intervenuti sul posto, avrebbero però asserito che bisognava attendere l’apertura degli uffici competenti, ovvero intorno alle 8.30.Sarebbe poi stato necessario aprire la pratica.

E’ inaccettabile che a fronte di un animale in pericolo di vita – ha dichiarato Valentina Coppola, presidente di EARTH – si debba aspettare ore in strada senza poter fare nulla“. Ad avviso di EARTH il tutto potrebbe essere ricollegato ad una mancanza di conoscenza delle procedure.  “Negli orari notturni e festivi – ha aggiunto Valentina Coppola – i Vigili Urbani devono chiamare i numeri di reperibilità della ASL che deve intervenire prontamente sul posto“. Questo, però, parrebbe non sempre avvenire e sono così i cittadini a doversi fare carico del problema.

Stamani la vicenda è stata risolta grazie all’intervento di un cittadino straniero il quale, comprendendo la gravità della situazione, ha deciso di prendere il gattino e portarlo da un veterinario privato.

Il nuovo Sindaco Marino cominci bene il proprio mandato con l’invio a tutti i gruppi dei Vigili Urbani di una circolare che illustri le corrette procedure da seguire nel caso di animali feriti in strada” – ha dichiarato a conclusione del suo comunicato Valentina Coppola.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati