gatto
GEAPRESS Una gattina rimasta chiusa all’interno di un garage. Una situazione complicata perchè non risultava affatto facile rintracciare la persona che avrebbe potuto aprire il box.

Il gattino, però, era rinchiuso all’interno del locale da almeno tre giorni e la situazione richiedeva un intervento urgente. Nella zona si trovava Patrizia Di Tullio, volontaria da lungo tempo impegnata nella salvaguardia delle colonie feline. Si inizia così a citofonare ai condomini del palazzo al quale corrisponde il garage, ma  nessuno vuole fornire la disponibilità per soccorrere il povero Mao. Ancora nessuna cooperazione per contattare l’amministratore; forse lui avrebbe potuto risolvere il problema. Il gatto, nel frattempo, urlava.

Infine, dopo tanta insistenza, veniva rintracciato l’amministratore il quale sarebbe stato disponibile solo dopo alcuni giorni. La volontaria, però, riusciva a farsi autorizzare per scavalcare la recinzione e salvare così il povero micio, ma l’ostacolo si presentava troppo alto. Per fortuna si trovava a passare da quelle parti un cittadino di origine marocchina il quale, osservata la scena, si rendeva subito disponibile a scavalcare la ringhiera e portare in salvo il gatto. In tale maniera  Mao è potuto uscire da quella “trappola”.

Ringrazio il ragazzo ha salvato Mao – riferisce a GeaPress Patrizia Di Tullio – e tutti gli esseri umani che riescono a provare ancora empatia per i loro simili e non. Non ringrazio le persone egoiste che nella sicurezza delle loro case non ci hanno dato il minimo supporto”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati