setter
GEAPRESS – Il furto risale al mese di novembre 2015, quando due cani Setter erano stati prelevati a forza dal loro recinto in un’area periferica di Roma. I responsabili della sottrazione, riferisce l’associazione EARTH, avrebbero allora dato fuoco all’appezzamento firmandosi su un muro con la sigla “A.L.F.”.

I cani avevano suscitato l’interesse degli “attivisti” perché erano collocati all’interno di un “recinto fatiscente”. Anche EARTH, aveva ricevuto segnalazioni che descrivevano il presunto stato di incuria in cui vivevano i due animali. L’associazione però si è subito attivata per le dovute verifiche, trovando nei proprietari la piena collaborazione tanto da constatare che i due setter erano regolarmente seguiti da veterinari, disponevano di cucce a norma, uscivano giornalmente per lunghe passeggiate e soprattutto erano amati e curati.

Ma il fatto che fossero tenuti in recinti di fortuna era evidentemente bastato ad alcuni, per decidere di sottrarli ai proprietari senza una reale verifica riguardo la reale condizione degli animali.

Immediatamente dopo l’accaduto, i proprietari hanno presentato denuncia di furto e nel corso del tempo hanno continuato a mantenere rapporti sia con i carabinieri sia con le guardie zoofile EARTH. I proprietari hanno continuato a cercare senza mai rassegnarsi fino a quando in un video che girava su Facebook hanno riconosciuto uno dei due cani. Dopo aver visto più volte il filmato, analizzando le immagini insieme alle guardie EARTH è stato individuato il canile in cui si trovava. I proprietari si sono quindi dati appuntamento sul posto con le Guardie Zoofile Earth e i Carabinieri. Una volta entrati all’interno della struttura hanno ritrovato il loro cane.

Ora l’attenzione è rivolta al ritrovamento dell’altro, la più anziana e malata delle due cagne.

Non so quante volte ho visto i loro occhi pieni di lacrime in questi mesi – racconta Valentina Coppola, presidente di EARTH, – chi ha sottratto questi cani all’affetto dei proprietari per rinchiuderli in un canile non è degno di chiamarsi “animalista” ma solo ladro. Luna, questo il nome del cane, ha festeggiato il suo sesto compleanno finalmente in famiglia”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati