cavalli bronzo
GEAPRESS – Cavalli lanciati al trotto come durante una gara all’Ippodromo e moltissime infrazioni del Codice della Strada. Lo afferma l’OIPA di Roma in merito alle famose botticelle romane, ossia le carrozze con cavalli ad uso domestico. Le analogie con l’ippodromo emergerebbero dal monitoraggio estivo effettuato dalle guardie zoofile OIPA di Roma.

In particolare, afferma l’OIPA, nel mese di agosto le Guardie Zoofile avrebbero accertato molte violazioni al Regolamento comunale di Roma a tutela degli Animali del 2005. I vetturini sarebbero non curanti del divieto assoluto di andature diverse dal passo, lanciando gli sfortunati cavalli al trotto sul Lungotevere, in via Petroselli, e altre zone centrali. In tal maniera non si sarebbe violato il divieto, ma esposto gli animali a pericoli mortali che a Roma sui sampietrini sono sempre in agguato. Uno dei vetturini sarebbe stato immortalato lanciato al trotto proprio nella strada dove morì il povero Birillo, il cavallo di una botticella deceduto a seguito di una caduta in via San Gregorio il 18 novembre 2008.

Ora procederemo alle contestazioni di Legge nei confronti dei vetturini indisciplinati” – dichiara Claudio Locuratolo, responsabile del nucleo Guardie Zoofile di Roma dell’OIPA – “Saranno sanzionati e per quelli che sono stati sorpresi al trotto sarà richiesta la sospensione della licenza per 3 mesi o per 6 mesi se recidivi, così come prevede la normativa vigente”.

Ma il trotto non è l’unica tipologia di violazione contestata, altri sarebbero stati filmati con passeggero seduto a cassetta, ovvero a fianco del conducente, prassi vietata dal regolamento. Molti vetturini son inoltre risultati non rispettosi del Codice della Strada: alcuni parlavano al telefono alla guida, altri svoltavano con la doppia striscia continua, uno addirittura percorreva un tratto di strada contro senso.

Vista la gravità della situazione, è quindi urgente che la Sindaca Raggi si occupi, come promesso, dei cavalli sfruttati in questo anacronistico business. In Consiglio Comunale deve essere messa all’ordine del giorno la Delibera d’Iniziativa Popolare depositata a febbraio dalle associazioni animaliste che hanno raccolto oltre 10mila firme per l’abolizione delle botticelle, a favore della conversione in licenze taxi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati