GEAPRESS – C’è voluta tutta le determinazione dei Forestali e dei Vigili del Fuoco per salvare due caprioli caduti nel canale Peschiera in località San Vittorino a Cittaducale (RI) .

Dal Comando Stazione di Antrodoco del Corpo Forestale dello Stato, ora ci scherzano e le due femmine di capriolo, tolte dopo lunghe ore da quella trappola, vengono ricordate come i “folletti del bosco”. Sono, infatti, letteralmente sfrecciate all’interno del canale in manutenzione per i vicini lavori di una galleria. A notarle sono stati gli operai che hanno avvisato il numero delle emergenze 1515 del Corpo Forestale. Il primo tentativo di salvataggio è consistito nel costruire una rampa che consentisse ai due animali di potere risalire le ripide sponde in cemento. I due caprioli, però, terrorizzati da quanto era loro successo, si inoltravano nella galleria rimanendo al buio ma almeno in acque basse.

I Forestali non hanno desistito anche se si è dovuto richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco di Rieti. Intorno alle 13.00 si è così riusciti a catturare il primo capriolo, il quale, però, appariva ferito alle zampe a causa degli urti contro le sponde di cemento. Per questo è stato trasportato presso il Centro Faunistico di Piano dell’Abatino.

Con il secondo capriolo, invece, i tentativi sono stati molto più complicati. Un vero e proprio folletto dei boschi, dicono i Forestali. Tutti gli impedimenti posti per convincerlo ad indirizzarsi verso la rampa, venivano elusi con alti salti. L’animale schivava tutto, ivi compreso lo stesso personale della Forestale e dei Vigili del Fuoco, divenuto anch’esso parte vivente del salto ad ostacolo. Gambe divaricate e bracci alzati. Il capriolo, però, sembrava avere le molle ai piedi. Solo intorno alle 15.00, ma con l’ausilio di una rete, la vera e propria regia messa in campo dal Corpo Forestale è riuscita ad avere la meglio.

Purtroppo il salvataggio è stato intristito da una macabra scoperta. In quel canale c’erano altri sei caprioli. Morti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati