Cicogna
GEAPRESS – C’è una storia inedita e di certo molto tenera dietro il recupero delle due cicogne avvenuto tre giorni addietro a Solano, frazione di Bagnara Calabra (RC). I due animali, ora in cura presso il CRAS di Catanzaro (vedi articolo Geapress) sono risultati affetti da una grave forma di astenia probabilmente dovuta allo stato di malnutrizione che purtroppo le affliggeva.

Ad accorgersi delle due cicogne inermi, è stato un bambino di appena quattro anni che le ha notate nei boschi della frazione di Solano, nel Comune di Bagnara Calabra. Gli animali, infatti, non erano più in grado di volare ed il piccolo ha pensato bene di  avvisare subito i genitori che si sono a sua volta messi in contatto  con le Guardie Zoofile della L.I.D.A. (Lega Italiana dei Diritti dell’Animale) di Reggio Calabria.

Gli operatori della LIDA, immediatamente accorsi, accertavano così la presenza delle due cicogne e lo stato di evidente deperimento. Recuperate con le dovute attenzioni, le Guardie Zoofile della LIDA provvedevano ad avvisare la Polizia Provinciale di Reggio Calabria la quale, mettendosi  in contatto con i loro colleghi dell’amministrazione di Catanzaro, hanno poi consentito il trasferimento presso il CRAS del capoluogo calabrese.

Siamo felici dell’intervento effettuato e  per la segnalazione a noi pervenuta – ha dichiarato il Presidente della L.I.D.A. Antonio Riganello – e soprattutto poiché protagonista del gesto è un piccolo di quattro anni che ha avvertito i genitori“. La L.I.D.A. è ora intenzionata ad insignire il bambino di un simbolico riconoscimento, per il suo “intervento” effettuato.

L’amore per gli animali e la cultura ambientale – ha aggiunto il responsabile L.I.D.A. – sono valori preziosi ed il piccolo  ha dimostrato di avere già una gran sensibilità, sentimenti sicuramente a lui trasmessi dai genitori cui va la nostra gratitudine. In Solano vi è stata tanta partecipazione degli abitanti che hanno seguito le operazioni, apprezzando l’intervento. A  quella comunità rivolgiamo anche i nostri saluti ma soprattutto l’ennesimo “Bravo” al salvatore delle cicogne“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati