segugio
GEAPRESS – Intervento, nella giornata di ieri, dei Vigili del Fuoco di Reggio Calabria che hanno provveduto a recuperare un cane segugio adagiato su una cengia rocciosa.

Il povero cagnolino non aveva alcuna possibilità di potersi salvare se non fosse stato per la squadra dei Vigili del Fuoco. Questi, infatti, si sono imbracati scendendo per oltre sessanta metri nel dirupo roccioso. Una zona molto impervia ed estremamente pericolosa per il cane. Raggiunta la cengia i Vigili hanno provveduto al recupero del cane evitando che quest’ultimo, spaventato per l’arrivo degli operatori, potesse mettere in atto comportamenti tali da pregiudicarne la stabilità. Sistemata una leggera museruola sul muso i Vigili del Fuoco in corda, hanno provveduto ad assicurare il cane potendo così affrontare la risalita tra le balze rocciose.

A quanto sembra il cagnolino era bloccato nella cengia dalla sera precedente. I fatti sono avvenuti in contrada Savoca, nel comune di Staiti. Ad intervenire il nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale).
CLICCA QUI per ricevere la NEWSLETTER di GEAPRESS

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati