cinghiali
GEAPRESS – Uno scenario a volte anche apocalittico. Questo quanto comunicato dalla Polizia Provinciale di Ragusa, interventuta  presso una azienda agricola della provincia.

Gli Agenti, coordinati dal comandante Raffaele Falconieri, hanno infatti trovato ormai morti 109 storni neri, un rigogolo ed una tartaruga marina, ormai morti. Gli animali, sempre secondo la Polizia Provinciale, sarebbero stati catturati con marchingegni e trappole metalliche. Due stacchi di rete da pesca, una gabbia in metallo utile alla cattura dei cinghiali, tre trappole in ferro per la cattura dei conigli selvatici.

L’agricoltore deteneva inoltre irregolarmentete sette testuggini di Hermann, allo stato prive di dichiarazione CITES.

Trovati ancora in vita, quattordici storni neri, un rigogolo, una poiana di Harris e tre cinghiali. Gli storni sono stati subito liberati mentre per gli altri animali è stato disposto l’affido in custodia giudiziaria. La denuncia è relativa ai reati di furto venatorio e maltrattamento di animali.

Il provvedimento di sequestro è stato convalidato dal Gip del Tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati