emma
GEAPRESS – Magrissima, quasi senza pelo, sguardo smarrito e due vistose piaghe da decubito alle teste dei femori. Così i volontari descrivono le condizioni di Emma, un tempo maremmano femmina.

Di lei c’è solo un lontano ricordo e la sua salute è ora appesa ad un filo. Emma è uno dei cani della struttura ricadente nel Comune di Trani (BT) ed ora posta sotto sequestro dopo l’intervento del NAS e della Task Force del Ministero della Salute. Per i volontari ci sono pochi dubbi. Le sue condizioni raccontano come abbia vissuto per anni: probabilmente sempre seduta in qualche angolo buio e freddo.

Per lei e gli altri cani di Trani, affidati dal Magistrato in custodia alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane ed all’UGDA, i volontari delle due associazioni chiedono disperatamente aiuto.

Emma si trova ora ospite del Rifugio Villotta Chions (Pordenone). Per lei si stanno facendo tutte le analisi necessarie per stabilizzare i parametri più gravemente alterati. I volontari le stanno prestando amorevoli cure per cominciare a riparare al danno subito sia nel fisico che nell’anima.

Abbiamo bisogno del vostro sostegno – riferiscono i volontari – per affrontare l’emergenza veterinaria“. Per Emma e per gli altri cani che necessitano di immediate e purtroppo costose cure veterinarie. L’appello è di garantire anche a loro un Natale più sereno. Questa la pagina per le DONAZIONI

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati