incendio putignano
GEAPRESS – Un fatto grave, accaduto ieri a Putignano (BA),  che ha avuto per fortuna conseguenze marginali per la salute dei cani. Uno solo di loro è rimasto ferito mentre, in pochissimi hanno riportato lievi bruciature al pelo.

Poteva andare però molto peggio senza l’immediato intervento dei volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Putignano e della presidente della sezione Irene Troilo in particolare. Le fiamme hanno direttamente minacciato tutti i cani, mentre i danni diretti hanno interessato le cisterne andate completamente distrutte. Per questo la Lega Difesa del Cane ha lanciato un appello per essere aiutata nella ricostruzione.

Secondo Enza Ardone, volontaria della sezione di Putignano, le fiamme sarebbero partite da più punti del circondario, ma tutte indirizzate  verso il Rifugio. In altri termini l’incendio è doloso. “Sembra che qualcuno non ci voglia bene – riferisce Enza Ardone a GeaPress – ma così non è per buona parte delle persone di Putignano che apprezzano la nostra attività ed anche in questa occasione abbiamo sentito vicine. Senza l’intervento della nostra presidente, le cose sarebbero però andate molto male. I cani – aggiunge la volontaria – erano terrorizzati. Irene si è precipitata nel Rifugio avvolto dal fumo, ha tranquillizzato i cani ed assieme ai volontari intervenuti li ha messi in salvo“.

Nei luoghi sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno spento l’incendio e messo in sicurezza il Rifugio. Le fiamme, molto alte, hanno raggiunto la recinzione e le cisterne. I cani, però, sono tutti in salvo.

Abbiamo avuto molta solidarietà – spiega Enza Ardone – Le nostra presenza attiva sul territorio viene riconosciuta dalla persone. Per questo viene  apprezzato l’impegno della Lega Nazionale per la Difesa del Cane a Putignano“.

Difficile, poter dire con certezza chi sia stato ad appiccare in più punti il fuoco. Diverse ipotesi sono state avanzate, compreso il tentativo di fare andare via lo stesso Rifugio. Di certo, le fiamme partire da più punti e con al centro il Rifugio sono difficili da potere spiegare come una casualità.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati