cane recuperato 2
GEAPRESS – Un intervento delicato quello eseguito questo pomeriggio intorno alle 14.30 dai Vigili del Fuoco di Caserta che hanno tratto in salvo un cane da caccia che si presume caduto in un alto dirupo di una cava di Pontelatone (CE). Il cane si trovava ad un’altezza di circa 70 metri da terra. Lo spazio nel quale poteva muoversi era rappresentato da uno stretto terrazzino almeno venti metri sotto il bordo della parete rocciosa.

Di fatto, il cagnolino, era bloccato.

Ad avvisare una volontaria del luogo è stato un operatore della cava. Il cane si lamentava disperatamente. Ad intervenire prontamente è stata la Polizia Municipale di Pontelatone ed una squadra del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Subito sono apparse evidenti le difficoltà per potere scalare la parete e per questo gli stessi Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Caserta hanno chiesto l’intervento del Nucleo Elicotteri di base a Pontecagnano (CE). Nel giro di poco tempo il mezzo ha raggiunto il bordo della parete rocciosa ed un operatore del Nucleo Speleo Alpino Fluviale dei Vigili del Fuoco si è calato con una fune fino a prendere contatto con la roccia e potere iniziare la discesa della parete.

Con professionalità il Vigile del Fuoco si è avvicinato al cagnetto evidentemente spaventato, riuscendo ad afferrarlo ed a metterlo in sicurezza. Il rischio era che il povero animale potesse cadere dal dirupo. I settanta metri sottostanti non gli avrebbero lasciato scampo.

Il cane si trova ora presso l’ASL Caserta per i dovuti controlli. I ringraziamenti dei volontari sono rivolti ai Vigili del Fuoco, alla Polizia Municipale e all’operatore della cava che ha pensato subito di allertare i soccorritori. Non è ancora noto il padrone del cane. I controlli sull’eventuale presenza del microchip saranno eseguiti dall’ASP.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati