cane corso
GEAPRESS – E’ stato affidato dall’UGDA il cane corso Giulia, al centro di una drammatica vicenda occorsa in provincia di Pescara lo scorso mese è che ha comportato la morte di un bambino di 18 mesi.

Il referente UGDA Ivan Mazzone sta in queste ore trasferendo il cane presso un struttura laziale, ove verrà valutato il suo stato anche in funzione di un possibile processo di rieducazione. L’affidamento è stato concesso dal Magistrato grazie all’impegno dell’avvocato dell’UGDA Patrizia d’Elia Palmieri.

Sulla vicenda, come è noto, sono in corso gli accertamenti della Magistratura al fine di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e le evenutali responsabilità.

Il cane, quando è stato prelevato dall’UGDA, sembra non mostrasse segni di aggressività.

L’appello formulato dall’UGDA, tramite la sua presidente nazionale Paola Suà, è rivolto ai detentori dei cani, specie se di particolari razze. “Al di là delle  specifica vicenda – ha riferito Paola Suà a GeaPress – bisogna sempre usare le massime cautele affinchè venga garantita una corretta detenzione ed un sano rapporto con le persone, specie se in presenza di bambini. Questi – ha aggiunto la presidente UGDA – non dovrebbero mai essere lasciati soli quando vi è la presenza di cani”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati