alluvione gatto
GEAPRESS – Continuerà domani l’intervento straordinario presso il Parco Canile di Milano allagato. Il ritrovo, che fa seguito alla devastante alluvione dei giorni scorsi è nel piazzale antistante al Canile di via Privata Aquila 81, alle 9.30 e alle 14.30.

Un impegno necessario ma, spiegano gli organizzatori, a causa degli elevati rischi possibili, l’accesso alla struttura non sarà consentito ai volontari senza copertura assicurativa. Gli stessi, però, potranno comunque aiutare all’esterno, per il trasferimento dei materiali.

Il maltempo che la scorsa settimana ha messo in ginocchio la Lombardia, ha però aggravato la situazione anche nel canile di Monza. Secondo l’ENPA di Monza e Brianza i disagi che gli animali sono stati costretti a subire, sono pesanti.

Ad ogni modo l’attenzione continua ad essere puntata sulla ben più grave situazione che si è venuta a creare tra sabato 15 e domenica 16 novembre presso il Parco Canile di Milano. Lo straripamento del fiume Lambro, ricorda la Protezione Animali, ha sommerso con oltre due metri di acqua e fango la struttura che si trova in prossimità del Parco Forlanini. I volontari e gli operatori che si occupano della gestione degli animali della struttura, chiamati urgentemente sul posto, hanno dovuto lavorare per circa tre ore immersi nell’acqua gelida e nel buio più totale per porre in salvo oltre 150 cani e altrettanti gatti che rischiavano seriamente di annegare.

Data l’ora, la notizia ha faticato ad arrivare ad altre strutture dell’hinterland milanese che avrebbero potuto prestare un aiuto immediato. E’ stato il caso dell’ENPA di Monza e Brianza che appena venuta a consoscenza di quanto successo, si è recata sul posto fin dalla domenica mattina. L’aiuto chiesto è stato quello di dare ospitalità ai gatti che si trovavano ancora, dalla notte precedente, stabulati nei trasportini presso la sede milanese di Mondo Gatto, l’associazione che gestisce per conto del Comune di Milano il reparto gattile della struttura. Il Presidente di ENPA Monza e Brianza, Giorgio Riva, e il responsabile della sede operativa, Sergio Banfi, si sono pertanto recati con un capiente furgone presso il luogo di ricovero dei gatti che nel frattempo le bravissime e affaticatissime volontarie di Mondo Gatto cercavano di identificare. Compito reso difficilissimo poiché, a causa della velocità della piena, moltissimi schedari si trovavano dispersi nell’acqua.
L’ENPA monzese ha quindi trasferito presso il gattile del capoluogo brianzolo (dove erano stati preparati e messi a disposizione 15 box per gatti) 34 mici. Una volta giunti a Monza, 10 di questi sono stati a loro volta “smistati” nella sede monzese di Gattolandia (in Via Sardegna 73) che aveva anch’essa offerto stallo per 10 animali. Altri cinque mici sono stati ospitati da volontari, mentre gli ultimi 19 animali hanno trovato collocazione presso il gattile di Monza di via Buonarroti.
Nei giorni successivi Mondo Gatto ha iniziato il trasferimento di alcuni dei gatti ospitati a Monza in altre strutture o in affidi definitivi. Insieme ai gestori del canile di Milano e ai responsabili dell’Ufficio Diritti Animali del Comune di Milano, i responsabili dell’associazione milanese stanno ora cercando soluzioni temporanee ma a medio termine, in attesa che i tecnici possano dare risposte sui tempi di risanamento del parco canile di Milano. Ad avere subito danni ingenti sarebbero anche le strutture generali, quali la centrale di riscaldamento e la centrale elettrica, nonché negli uffici dell’ASL veterinaria.

Dunque l’appello di Mondo Gatto che l’ENPA di Monza ha subito accolto. Grazie alla generosità dei cittadini, sono già pervenute donazioni quali alimenti, coperte, ciotole e trasportini. Quello che serve urgentemente ora sono articoli per la pulizia e igiene quali: scope e scope lava-pavimento; strofinacci, spugne e panni per pulizia; disinfettanti generici tipo lisoformio e candeggina; detersivi e sapone per piatti.

I materiali donati potranno essere consegnati alla sede di Mondo Gatto a Milano in via Schievano 15, dalle 9,00 alle 12,30 (prima e dopo purtroppo i volontari sono in alcuni reparti e rischiano di non sentire il citofono).

In alternativa, si possono portare al canile di Monza in via Buonarroti 52 (preferibilmente negli orari di apertura, tutti i giorni tranne mercoledì, 14,30 / 17,30) da cui ENPA Monza provvederà alla consegna all’associazione felina milanese.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati