pippo
GEAPRESS – Un Pastore tedesco molto malato, due cuccioli malandati ed un cane corso. Tutti, in appena poche ore, abbandonati nei pressi del Rifugio Lo Scondinzolo di Palermo. Una persona che evidentemente conoscevano bene i luoghi e che non si è fatta scrupolo di abbandonare i poveri animali sotto il sole già cocente del primo mattino. All’arrivo dei volontari, sprattutto il non più giovane Pastore tedesco, era quasi collassato (causale PER PIPPO pagina AIUTI).

Un inizio di fuoco della stagione degli abbandoni che ha dato pure vita a qualche polemica con il canile municipale per la gestione particolare del cane corso. Il pastore tedesco ed i due cuccioli, invece, sono ora accuditi dai volontari.

A preoccupare, non è tanto la salute dei cuccioli quanto della di Pippo, così è stato affettuosamente chiamato il Pastore tedesco. Il cane, infatti, non più giovane, si presenta con una grave forma di denutrizione e con valori della Lesihmania molto elevati. A dire il vero, la presenza della malattia era possibile intuirla già dall’aspetto del cane. Il corpo, infatti, era ricoperto di pustole mentre le unghia si presentavano incredibilmente lunghe fino a  quasi intrecciarsi tra loro.

Chi lo aveva detenuto, non si era curato della sua salute. Tutti i cani abbandonati, erano privi di microchip.

Il cane, subito trasportato per una prima visita presso un ambulatorio veterinario, sembrava seguire con lo sguardo dolce la voce della volontaria. In realtà il povero Pippo seguiva solo la voce tranqillizzante di chi gli stava vicino. La sua vista, infatti, si era spenta su entrambi gli occhi a causa della malattia.

I volontari chiedono ora aiuto per le cure del povero Pippo, che si preannunciano lunghe e costose. Chi volesse contribuire può accedere alla PAGINA DELLE DONAZIONI non scordandosi di indicare la causale “per Pippo”. I volontari si impegnano ad informare sullo suo stato di salute.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati