rondone pallido
GEAPRESS – Un incidente che purtroppo si verifica con una certa frequenza. Rondoni che sono soliti nidificare a ridosso delle finestre e che rimangono in qualche maniera impigliati fino a morire dopo giorni di dolorosa agonia.

Il loro soccorso, però, non è semplice. Altezze spesso proibitive e riottosità dei privati ad agevolare le operazioni. Nel quartiere palermitano di Cruillas, una signora, su consiglio della LIPU, si è così rivolta ai Vigili del Fuoco che sono subito intervenuti. Il povero animale, in realtà, risultava con una zampa incastrato in una lamiera del tetto. Dalla sera precedente si dibatteva in un luogo, peraltro, che ha presentato qualche difficioltà alla stessa squadra dei Vigili del Fuoco.

Con la scala, però, è stato più agevole raggiungere il povero animale il quale, una volta liberato dalla lamiera che lo teneva intrappolato, è subito volato via.

Giovanni Cumbo, responsabile della LIPU cittadina, ringrazia ora il Comando dei Vigili del Fuoco di Palermo per “l’ottimo intervento che ha salvato la vita al rondone. Già in altre occasioni – ha aggiunto il Responsabile LIPU – i Vigili del Fuoco si sono attivati per salvare la vita ad altri volatili, come i gabbiani. Senza il loro prezioso aiuto, molti animali sarebbero di certo morti poichè intrappolati in punti inaccessibili. I rondoni – ha concluso Giovanni Cumbo – sono uccelli utilissimi per la salute dell’uomo poichè si cibano di zanzare ed altri insetti fastidiosi”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati