civette
GEAPRESS – Uccelli rapaci in vendita nel centro di Palermo. Dopo le polemiche in merito agli spettacoli di falconeria recentemente svolti a Caltanissetta e San Cataldo (vedi articolo GeaPress) una nuova sorpresa arriva direttamente dalle gabbiette di un negozio di animali di Palermo. Civette, forse appartenenti ad una specie esotica, ed un Gheppio americano.

L’insolita esposizione ha indignato alcuni cittadini che avrebbero segnalato il tutto sia al Corpo forestale dello Stato che della Regione siciliana. I controlli, avrebbero però dato esito negativo. Questo, almeno sotto il profilo della normativa Cites che protegge solo gli animali appartenenti a specie giudicate in pericolo di estinzione. Una specie, anche se rarissima, può però essere regolarmente commerciata se nata in cattività. Ci sono poi altre specie che possono essere commerciate all’interno di quote prestabilite. In entrambi i casi deve essere fornita apposita certificazione che però, così come supposto nel corso di recenti investigazioni del Corpo Forestale dello Stato sul commercio illegale di rapaci, può essere falsificata.

Non è il caso del venditore palermitano, il quale, ad avviso dei protezionisti, manifesta però la debolezza della legge. Possono animali così delicati essere tranquillamente venduti nelle vetrine di un negozio? Per legge si deve rispettare la normativa Cites. Sui reati relativi alla protezione degli animali, non vi sono divieti specifici. La strada, cioè, è ancora lunga.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY: