cane foto italico
GEAPRESS – Una cagnetta forse non randagia. Apparsa nel porto vecchio di Palermo e scomparsa, ferita, poco distante. Di quel cane, però, sembra non essere importato granché nonostante, riferiscono gli animalisti, sul posto era arrivata la Polizia Municipale.

Un luogo ove si intrecciano tante storie di animali ed uomini. Vi sono i cani di Mohamed che vive nei pressi, poi quelli accuditi presso il rimessaggio barche e gli altri ancora dell’ambulante della Cala, il porto vecchio della città. Tante storie, tutte più o meno precarie, come lo sono quelle dei randagi del posto. Quella cagnetta era conosciuta solo da pochi giorni. Forse un abbandono o uno smarrimento. A segnalarla come probabile vittima di un incidente, era stata un persona di fuori città. Ogni volta che si reca a Palermo, c’è sempre uno sguardo per i randagi nei pressi dell’albergo. Una persona con un incarico di prestigio e al quale rimarrà questo brutto ricordo.

Il povero animale viene trovato adagiato al cancello del cantiere innanzi Porta Felice. Non si regge sulle zampe e sembra dolorante. Per lei arrivano i primi piccoli conforti: una ciotola con acqua fresca e del cibo. L’altro ieri scatta l’allarme e la cagnetta diviene subito protagonista di tanti messaggi sui social network. C’è chi parla del canile municipale e della Polizia Locale. Sembrava tutto risolto, ma ieri mattina arriva la brutta sorpresa. La cagnetta era ancora in quel posto, almeno fino alla sera precedente. Poi, di lei, più nulla.

I volontari che si erano recati sul posto avevano trovato una situazione problematica. La cagnolina era inavvicinabile, forse a causa dei dolori. Occorreva una presenza specialistica ma sembra che neanche alcuni Veterinari privati, abbiano risposto all’appello.

Ovvia la polemica, ma l’unica cosa certa è che della cagnetta non vi è più traccia. Niente al canile municipale né presso la struttura veterinaria convenzionata. Sembra che nessun prelievo sia avvenuto neanche da parte dei canili convenzionati di fuori città.

Può sparire così un cane bisognoso di urgente aiuto e per il quale era stata informata la stessa Polizia Municipale?

La speranza è che sia riuscita a spostarsi, trovando conforto in uno dei posti di improvvisato ricovero che vi sono nella zona. Oppure, riferiscono gli animalisti, aveva un padrone che l’aveva smarrita ed ha notato gli allarmi lanciati sul web. Rimane il fatto che a Palermo un cane incidentato può rimanere per diverse ore sul marciapiede e, così come è apparso, andare via.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati