bandiera animalista
GEAPRESS – Promettono di non fermarsi più gli animalisti di Palermo dopo le recenti notizie diffuse dalla stampa circa i probabili nuovi trasferimenti fuori città dei cani accalappiati . Una polemica che era sembrata sopirsi dopo l’incontro avuto nei giorni scorsi con l’Assessore Raimondo. I trasferimenti, infatti, erano  stati soppressi dopo le polemiche sulle presunte irregolarità.

Ed invece, tutto sembra tornare come prima. Dopo le denunce del Movimento 5 Stelle e di alcuni Consiglieri Comunali IDV e PD si è saputo della probabile ripresa dei  trasferimenti.

La notizia viene data per certa.

Dunque, annunciano gli animalisti, da domani le manifestazioni, già notificate alla Questura, riprenderanno. Stop ai trasferimenti e dimissioni dell’Assessore. Queste le richieste al centro delle iniziative che si svolgeranno, oltre che al canile di via Tiro a Segno anche a Palazzo delle Aquile.

Innanzi al canile i presidi  si svolgeranno da lunedì 17 agosto ore 9/20, fino a Domenica 23 agosto. Lunedì 24, invece, manifestazione a Palazzo Pretoria. Dalle 9.00 alle 20.00 tutti sotto Palazzo delle Aquile. Il Sindaco Orlando, riferiscono gli animalisti in una loro nota, deve assumersi le sue responsabilità.

Sulla vicenda è stato altresì annunciato un esposto alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti, mentre, in provincia,  nuove strutture di privati sono in costruzione. Palermo, con il suo serbatoio infinito di randagi, potrebbe rappresentare un inesauribile pozzo dal quale attingere.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati