gatto soccorso
GEAPRESS – Una mattina di trepidazione per Azzurra, piccola gattina rimasta incastrata sotto la garitta del Carabinieri nei pressi del Tribunale di Palermo.

Ad accorgersi dei lamenti della micetta sono stati proprio i Carabinieri in servizio. Riuscire ad estrarla appariva, però,  cosa ardua. E’ così partita la chiamata per gli operatori del canile municipale. Una situazione particolarmente complessa, sia per il peso della garitta di vigilanza ma anche per la particolarità con la quale la piccola Azzurra (così è stata chiamata dai Carabinieri) si era incastrata.

Intrufolata sotto la pesante struttura, la gatta di pochi mesi di vita era rimasta bloccata per la testa. Ogni tentativo di estrarla si è pertanto rivelato inutile e si è così dovuti ricorrere ai Vigili del Fuoco, subito intervenuti.

Attorno alla garitta, intanto, si era radunata una piccola folla di Avvocati, impiegati ed altre persone che si trovavano sul posto per lavoro. I Vigili del fuoco, per estrarre la gattina, sono dovuti ricorrere ad un mezzo particolare che ha sollevato dal basso la garitta consentendo di dare finalmente libertà alla micetta.

Azzurra è stata infine riposta in un trasportino e trasferita nei locali del canile municipale dove, contrariamente a quello che si crede, non vi sono solo cani. Per lei, come per gli altri ospiti, i volontari lanciano ora un appello: recatevi al canile municipale di via Tiro a Segno ed adottate un gatto.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati