cane rotaie
GEAPRESS – Un salvataggio operato dai volontari della LIDA di Olbia.

Il macchinista del treno delle 5.45 che da Olbia si dirige verso Golfo Aranci si accorge di una “cosa” bianca distesa tra le rotaie. L’uomo rallenta la corsa del treno che si arresta appena in tempo: proprio innanzi a lui un cane bianco ancora in vita.

Probabilmente il cagnetto doveva essere stato investito dal treno precedente. Nel caso, però, era rimasto in quello stato, passando una notte all’addiaccio,  almeno 12 ore prima. I volontari della LIDA, raggiunto il posto, hanno subito provveduto al suo recupero  ed al trasporto presso la clinica veterinaria. Purtroppo per la coda non vi è stato niente da fare: il treno l’aveva tranciata. Il cagnetto, riporta la LIDA di Olbia, è in condizioni critiche ma stabili.

Su Carletto, così come è stato chiamato dai volontari, vi è ora l’attenzione di tutta la LIDA di Olbia che chiede un aiuto per le spese che graveranno. Forse è già un miracolo che il cane sia riuscito a superare la notte, tra le rotaie della ferrovia e la temperatura particolarmente bassa.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati