pippo ugda na
GEAPRESS – Sul suo corpo qualcuno aveva pure infierito colorando con dei pennarelli. Poi l’orrendo abbandono finalizzato alla morte, visto che il cucciolo Pippo, così era stato chiamato dalle volontarie dell’UGDA, era stato chiuso all’interno di un busta di plastica lanciata sulla via Provinciale (vedi articolo GEAPRESS).

Pippo, purtroppo, non ha risposto alle cure subito prestate dall’UGDA. Ha vissuto poche ore accudito con scrupolo ed affetto; prima chissà cosa gli era successo.

Per il piccolo Pippo si era aperta una sottoscrizione che è tutt’ora attiva. Questo non solo per le spese sostenute ed ancora da saldare ma anche per gli altri cagnetti bisognosi della città di Napoli accuditi dall’UGDA. Questa la PAGINA DELLE DONAZIONI per i cagnolini bisognosi accolti dall’ UGDA.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati