cucciolo ugda
GEAPRESS – Recuperato dai volontari UGDA di Napoli che hanno trovato il cucciolo ancora chiuso in una busta dell’immondizia di fronte ad un supermercato sulla via Provinciale. Il piccolo era ridotto ad un’ammasso di ossicini.

Pippo, questo il nome dato dai volontari, ha poco più di due mesi e si spera che qualcuno lo riconosca per poter denunciare chi lo ha abbandonato a una fine atroce. “Se non fossimo intervenuti – riferiscono i volontari – sarebbe finito triturato insieme all’immondizia !

Il piccolo Pippo riporta inoltre segni di pennarelli colorati addosso. Si pensa sia stato adottato da qualche “brava” famiglia per fare un regalo di Natale ad un bambino salvo poi disfarsene a feste finite come si fa con un giocattolo venuto a noia! Il cucciolo ora è ricoverato in una clinica veterinaria per lo stato disperato di salute. “Se ce la faremo a salvarlo – riferiscono dall’UGDA – cercheremo per lui una famiglia davvero amorevole, che lo accolga come un essere senziente e non per un capriccio passeggero! Sarà una futura taglia “scricciolo“.

Ad ogni modo, riferisce l’UGDA, Pippo per certo non può essere considerato vittima di smarrimento o di semplice abbandono perchè la volontà distruttiva si appalesa nell’averlo chiuso in un sacco dell’immondizia senza possibilità di scampo se non fossero intervenute le volontarie UGDA.

Il cucciolo ora necessita di una serie di cure prima di trovare per lui tanto amore. Per chi volesse aiutare il piccolo Pippo si può utilizzare la PAGINA DEGLI AIUTI messa a disposizione dall’UGDA, non scordandosi di precisare la causale “per Pippo”

AGGIORNAMENTO – PIPPO NON HA SUPERATO LA NOTTE

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati