gatti cina
GEAPRESS – Un intervento maturato nella mattinata di oggi che ha portato al sequestro di circa 200 gatti. E’ avvenuto nella città di Nanchino nei pressi del delta del fiume azzurro. State quanto riportato dagli animalisti cinesi, i gatti sarebbero stati diretti nella provincia meridionale di Guangzhou. Gli animali, però, sarebbero privi della necessaria documentazione e questo ha permesso alle forze di polizia di dare esecuzione al fermo.

Gli animali apparivano stipati all’interno di gabbie accataste una sull’altra. E’ pressochè certo che i poveri mici siano stati catturati in strada per essere destinati ad un macello di Guangzhou.

L’appello degli animalisti, è ora quello di recarsi nei luoghi e dare manforte ai volontari che hanno segnalato il caso. Sembra che sia già stato disposto l’affidamento dei poveri animali. Obiettivo degli animalisti è quello di arrivare allo stop di tali commerci. Finchè non entrerà in vigore una legge specifica,  la verifica della mancanza di documentazione consente di potere ottenere il sequestro  salvando  gli animali e facendo così venire a galla il fenomeno del commercio di cani e gatti destinati alla macellazione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati