cane mb
GEAPRESS – Salvi grazie al fiuto infallibile di un cane. È successo nel tardo pomeriggio di mercoledì 13 aprile quando Lamù, una meticcia di taglia di due anni, stava passeggiando con la sua proprietaria, Manuela, a Muggiò (MB).

Improvvisamente la cagnolina ha fiutato qualcosa di insolito nell’erba alta, vi si sdraia davanti, rifiutandosi di spostarsi. Manuela si avvicina e scopre cinque batuffoli di pelo di una decina di giorni, con gli occhi aperti da poco, a mal appena coperti da un mucchietto di erba secca e rametti.

Contattata l’ENPA di Monza e Brianza viene consigliato di osservare da una certa distanza quanto succede. La speranza, infatti, è che mamma gatta sia ancora nei pressi. Può succedere, infatti, di trovare dei gattini lasciati soli anche durante il “trasloco” da una tana a un’altra. Qualcosa, in quel caso, sembra però non quadrare. Cosa ci fanno cinque gattini così lontani da qualsiasi struttura che avrebbe garantito un riparo dalle intemperie e una protezione dai potenziali predatori?

Dopo aver portato a casa Lamù, restia a lasciare i suoi “protetti”, Manuela rimane in contatto con Silvia, monitorando costantemente la situazione a una distanza di sicurezza, fino all’arrivo della volontaria. Sono le 19,30, sono passate due ore e mezza dal ritrovamento e della madre nessuna traccia. Nel frattempo si è abbattuto sulla Brianza un temporale, i gattini sono fradici e Silvia decide di recuperarli.

I piccoli sono stati affidati a Eva e Milena, due volontarie veterane dell’ Asilo dei Cuccioli, che li nutrono ogni 3 ore con il latte specifico per gattini e il mini biberon. La strada è ancora lunga ma sono reattivi, l’appetito non manca e stanno mettendo su peso.
Ma se non fosse stato per Lamù, afferma l’ENPA di Monza e Brianza, la gigante gentile che voleva proteggerli, il loro destino sarebbe stato ben diverso.

Questi cinque sono solo i primi di quelli che sono destinati a breve a diventare un esercito di gattini abbandonati che arriveranno in ENPA Monza per tutta la primavera e l’estate. Appena due giorni dopo, infatti, sono stati trovati a Carnate (MB) in strada, chiusi in uno scatolone di cartone, una mamma gatta con i suoi quattro cuccioli di 30 giorni (ora in Asilo presso Alessia e Martina). E sabato 16 sono arrivati due micini piccolissimi, trovati in un giardino privato a Brugherio (MB), purtroppo deceduti dopo due giorni di amorevoli cure.

L’ENPA rivolge una appello affinchè tutti gli ospiti abbiano a disposizione alimenti specifici. Questi gli indirizzi ove potere rivecevere maggiori informazioni.

Al canile/gattile di Monza, in Via San Damiano 21, aperto al pubblico tutti i pomeriggi, dalle 14,30 alle 17,30, escluso il mercoledì.

In alternativa, nella sede operativa di Via Lecco 164 martedì o giovedì sera dalle 21,15 in avanti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati