soccorsi terremoto
GEAPRESS – Un presidio montato a Muccia, in provincia di Macerata, che si è rivelato fondamentale per assicurare il soccorso di decine di animali coinvolti nel terremoto. Il tutto grazie alla fattiva collaborazione tra i volontari della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, OIPA e Medici Veterinari pubblici. Purtroppo nei giorni scorsi è arrivata la decisione da parte dell’ASUR di dismettere la postazione per problemi di copertura dei turni da parte del personale.

Per tutti, volontari e Veterinari, sono arrivati i ringraziamenti di Piera Rosati, presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane, sia “per il lavoro che svolgono quotidianamente in queste zone difficili ma anche tutta la struttura ASUR di Camerino che ha mostrato una grande disponibilità e professionalità, oltre ovviamente ai sempre preziosi Vigili del Fuoco e operatori di Protezione Civile.” Quella struttura, però, non deve chiudere, nonostante sia stato deciso di prolungarne l’attività per una settimana lasciandola così a disposizione dei volontari e garantendo la presenza di un veterinario due ore al giorno. Si tratta, però, di un luogo particolarmente utile e comodo perché permette agli attivisti di avere una base operativa dove tenere le scorte di cibo e farmaci e da lì muoversi per raggiungere le aree in cui c’è ancora tanto bisogno del loro intervento.

Per questo Piera Rosati rivolge un appello al Sindaco di Muccia e alla ASUR di Camerino “affinché non smantellino tutto sabato, come previsto. Nelle zone limitrofe c’è ancora tanto da fare per sfamare e accudire decine di animali e i volontari hanno bisogno di un posto centrale dove coordinare le azioni”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati