gattino bruciato
GEAPRESS – Un aspetto meno conosciuto del mega incendio che nei giorni scorsi ha avvolto la California, è quello degli animali vittime del rogo. In alcuni casi si è trattato di cani e gatti rimasti intrappolati nelle case raggiunte dalle fiamme. Spesso, sono stati salvati dagli interventi dei Vigili del Fuoco che in molti definiscono ora eroici.

In collaborazione con i volontari e gli ambulatori veterinari sono stati messi in salvo numerosi animali, ma tra tutti quello che ha colpito in modo particolare è stato un gattino nero rinvenuto a Middletown, ad una trentina di chilometri in linea d’aria a nord di San Francisco. A prendersi cura di lui sono stati i Veterinari del Wasson Memorial Veterinary Clinic che si sono trovati innanzi un caso che di certo si presentava molto grave. Il gattino aveva infatti il pelo bruciacchiato un po’ ovunque e, cosa che preoccupava non poco, gli occhi  sembravano compromessi.

Già poche ore dopo il ricovero i Veterinari diffondevano un primo comunicato che rassicurava sulle sue condizioni. Dovrà mangiare per alcuni giorni con il sondino nello stomaco ma almeno la vista non sembra compromessa.

Nel caso di calamità è facile immaginare il caos che si viene a creare ed un elemento che complica  la stessa assistenza agli sfollati è quello del ricongiungimento con i loro animali. Per questo la Wasson Memorial Veterinary Clinic, ha esposto nel suo account facebook le foto degli animali ricoverati. Per Mr Burns, così è stato affettuosamente chiamato, sembra che la buona notizia arriverà a breve. La Clinica, infatti, ha annunciato il possibile ricongiungimento con il suo padrone.

In California la storia di questo gattino  ha destato molta attenzione. E’ diventato quasi un simbolo di speranza dopo le devastazioni arrecate dall’incendio. Grazie all’impegno dei Medici Veterinari, sembra tutto stia volgendo al meglio.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati