gatta fiume
GEAPRESS – “C’è un gatto bloccato lungo la sponda del Lambro, non può risalire!” Questa la segnalazione arrivata sabato 18 aprile all’ENPA monzese.

La micia di colore nero, era stata notata sabato mattina da una ragazza, Elena, mentre passava con il suo cane. Una gatta di colore nero rimasta bloccata su un costone che corre lungo il Lambro in Via Aliprandi, nel tratto tra Via Luigi Villa e Via Lecco.

Il povero animale era rannicchiato su una sorta di gradino largo appena 20 centimetri, ma dietro incombeva un alto muro di cemento. Due metri di ostacolo che  impediva ogni via di fuga. Spaventata, la gatta non smetteva di miagolare ed in questa maniera, per fortuna, si è fatta notare.

Sul posto sono arrivati i volontari Donato e Claudia i quali, vista la difficoltà del recupero, hanno richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Sono così iniziati diversi tentativi di salvataggio, infine un Vigile del Fuoco “armato” di trasportino, si è calato nel fiume, fortunatamente in questo periodo con pochi centimetri di acqua. Inizialmente spaventata, la micia – ormai bloccata in quella posizione da diverse ore – si è lasciata prendere senza troppe proteste.

I volontari dell’ENPA non potevano che chiamarla “Lambretta” e ora si trova al canile-gattile di Monza in via Buonarroti 52, gestito da ENPA, sezione di Monza e Brianza.

E’ una micia domestica e curata, sicuramente di proprietà.

Per info, contattare persi.trovati@enpamonza.it o rivolgersi direttamente al gattile, aperto tutti i pomeriggi tranne mercoledì e festivi, dalle 14,30 alle 17,30.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati