cane lambro
GEAPRESS – È stato un recupero rocambolesco quello di una cagnolina finita nelle acque del Lambro sabato scorso.

Secondo quanto riportato dall’ENPA di Monza una ragazza aveva notato l’animale camminare visibilmente impaurito su viale Regina Margherita. Si tratta di una strada che costeggia il Parco di Monza.

La cagnetta è così entrata nel Parco arrivando a un ponticello. Qui, purtroppo, è scivolata in acqua. Subito è partita la richiesta di soccorso per la Polizia Locale la quale ha a sua volta allertato il servizio di zooprofilassi dell’ATS (Agenzia di Tutela della Salute, ovvero l’ex ASL). Sul posto sono così arrivate le volontarie ENPA Francesca e Simona le quali, rendendosi conto che la cagnolina si trovava in una zona non raggiungibile, hanno chiamato i Vigili del Fuoco. Ancora una volta, riferiscono i volontari, i Vigili si sono dimostrati disponibili a rispondere alle richieste di soccorso.

La piccola è stata così recuperata, fradicia e terrorizzata, e portata immediatamente al canile di competenza, quello di Monza. Ad attenderla ha trovato il veterinario della ATS che ha diagnosticato una frattura alla tibia.

Si tratta, spiega l’ENPA di Monza, di una segugetta nera di circa tre anni, senza microchip; si trova ora al canile di Monza in via San Damiano in un luogo tranquillo, dove avrà tutto il tempo per rimettersi. E, ricordando un analogo episodio accaduto nello scorso aprile, è stata chiamata “Lambretta” proprio come la gatta nera rimasta bloccata sulle rive del Lambro nel pieno centro di Monza.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati