cane investito
GEAPRESS – Investito stamani e lasciato in terra fin quando un passante si è fermato. Un grosso cane bianco, tipo pastore maremmano, vittima dell’indifferenza e dell’inefficienza. A denunciare il tutto è Serena Voci, responsabile della Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Soverato (CZ).

L’odissea del cane, però, è appena agli inizi. Il giro di telefonate per la richiesta di soccorso si sarebbe infatti rivelato come un rimbalzo infinito di responsabilità. Di fatto, fino alle 15.10 il cane è ancora sull’asfalto. La segnalazione giunge così agli animalisti che si precipitano nei luoghi. Il cane viene ritrovato con una ciotola d’acqua e … l’attesa dei soccorsi.

I volontari si prodigano subito per il cane e contemporaneamente uno di loro provvede ad eseguire nuovamente la “procedura”, ovvero contattare i soccorsi che però non arrivano. “Una inefficienza assurda delle istituzioni – riferisce Serena Voci. Solo i Carabinieri rispondono  che invieranno una pattuglia, ma il cane non può più attendere. Caricato sulla macchina dai volontari, viene portato di corsa da un Veterinario.

La Lega Difesa del Cane annuncia ora la presentazione di una denuncia. Il cane, nel frattempo, è sottoposto a terapia idratante.

La cosa che fa rabbrividire – sottolinea la responsabile della Lega Difesa del Cane – è il numero di macchine transitato mentre il cane era riverso sul bordo strada“. Evidentemente un cane investito non interessa a molti.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati