istrice tombino
GEAPRESS – Un intervento particolare, quello operato dal Centro “Il Pettirosso” di Modena. Un grosso Istrice, nottetempo, era infatti caduto all’interno di un tombino nei pressi di una strada in costruzione.

Quando gli operai hanno ripreso servizio per completare l’asfaltatura, si sono così accorti del povero animale. Un problema decisamente “spinoso”. L’Istrice, infatti, non è un animale  semplice da soccorrere, per via dei bellissimi aculei bianchi e neri che ricoprono il suo corpo. Un’azione maldestra potrebbe procurare serie ferite.

Si trattava di un giovane evidentemente poco abituato a questi ostacoli. A complicare le cose il fatto che poteva muoversi lungo le tubatura di collegamento di due pozzetti. L’intervento dei volontari de “Il Pettirosso” ha però evitato che la situazione potesse peggiorare. Il pericolo, infatti, non era solo collegato alla mancanza di cibo, ma anche ad una improvvisa pioggia, di questi tempi sempre più frequente. L’istrice rischiava, cioè,   di morire annegato.

Il primo tentativo di soccorso si rivelava  infruttuoso. L’Istrice, ai primi rumori, si rifugiava nella parte centrale della tubatura, evitando di farsi catturare. Passate un paio di ore, le cose sono andate per il meglio e si è così potuto procedere alla cattura ed alla successiva liberazione in un posto sicuro e tranquillo (vedi Video).

Appena il tempo di godersi il ritorno in natura. Un’altra chiamata di soccorso imponeva, infatti, un nuovo intervento dei volontari del Centro  “Il Pettirosso”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTOGALLERY:

VEDI VIDEO: