aquila reale
GEAPRESS – Niente da fare per l’Aquila reale trovata impallinata nel modenese e ricoverata presso il Centro di Recupero “Il Pettirosso”.

A causa della gravità delle ferite l’imponente rapace è morto poco dopo il ricovero. Il Centro Il Pettirosso, nel denunciare quanto successo, lancia ora l’appello affinchè chi a conoscenza di elementi utili e rintracciare il colpevole, li comunichi alle Autorità competenti.

Un animale come l’Aquila, spiegano gli esperti, non può essere confuso con alcuna specie cacciabile. In altri termini, quel colpo di fucile, è stato volontario.

L’Aquila era stata trovata da un cacciatore che aveva comunicato il tutto al Corpo Forestale dello Stato ed alla Polizia Provinciale di Modena. Era stata proprio quest’ultima a consegnare con una sua pattuglia, il rapace al Centro Il Pettirosso. L’animale era stato subito visitato e rifocillato. La gravità delle ferite arrecate da quel colpo di fucile, non ha però lasciato scampo.

Il Centro di Recupero Il Pettirosso, ha annunciato l’intenzione di costituirsi parte civile nel coso dovesse essere individuato e rinviato a giudizio il colpevole di tale grave atto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati