randagio
GEAPRESS – Con una nota diffusa oggi dal Ministero della Salute, è stato precisato che nessuna rimozione della dr.ssa Rosalba Matassa è avvenuta dall’incarico di coordinatrice  “Task force per la Tutela degli animali da affezione e la lotta al randagismo”.

Il Ministero, tiene altresì a precisare che qualunque collegamento tra la presunta rimozione della coordinatrice e le attività investigative condotte sul business dei canili lager è del tutto infondata. Per il Ministero la  dr.ssa Matassa non è mai stata rimossa e ricopre tutt’ora il ruolo di coordinatrice della Task force. Nessun provvedimento l’ha di recente interessata, né direttamente né indirettamente.

La Task force opera da sempre all’interno dell’Ufficio VI della Direzione generale della sanità animale e farmaci veterinari e sotto la responsabilità di un Direttore, come previsto dal regolamento di organizzazione del Ministero della salute.

Risulta invece veritiero, riporta sempre il Ministero, il recente avvicendamento alla direzione dell’Ufficio VI a seguito della rotazione del personale dirigenziale come previsto dalla Legge e dal Piano Anticorruzione.

Speranza anche per l’attività della Task Force, sostenuta dallo stesso Ministero. Tale Task Force ha continuato a svolgere regolarmente la propria attività istituzionale e ha garantito i servizi a disposizione di cittadini e Associazioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati