assiolo
GEAPRESS – Un Assiolo, piccolo rapace notturno appartenente alla fauna europea, ora in cura presso il Centro di Recupero Fauna Selvatica “La Fagiana”, gestito dalla LIPU a Pontevecchio di Magenta in provincia di Milano.

Il rapace, uno dei tanti soccorsi dalla LIPU, è stato trovato dentro una scatola di cartone abbandonata innanzi ad un ambulatorio veterinario chiuso per ferire. Nel contenitore era visibile un foglio con la seguente scritta “E’ stato investito, non ho potuto tenerlo e non sapevo chi chiamare”.

Per fortuna un socio della LIPU che casualmente transitava in quel posto, ha notato la scatola con l’insolito messaggio. Il piccolo rapace, spiegano gli esperti della Protezione Uccelli, è solo uno dei tanti soccorsi operati a ridosso di ferragosto. Una giornata di fuoco, con tante segnalazioni alle quali si è dovuto far fronte. Dallo scoiattolo ed un capriolo investito, fino alla lamentele per le deiezioni delle rondini!

Quando l’intera Italia è chiusa per ferie – spiegano dal Centro – le persone si sfogano con noi“. Molti non sanno, però, che per condurre un Centro di Recupero occorrono tante risorse e c’è stato pure chi ha “consigliato” di trovarsi una donazione!

Eppure, qualora la legge fosse rispettata, il compito di venire incontro alle esigenze della fauna selvatica, è specificatamente affidato agli enti pubblici. Nonostante tutto finanche la vigilanza, come nel caso della Polizia Provinciale, vengono smantellati.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati