volpe la fagiana
GEAPRESS – Brutte notizie per il cucciolo di volpe ricoverato nel Centro di Recupero Fauna Selvatica “La Fagiana” gestito dalla LIPU a Pontevecchio di Magenta (MI). Si ricorderà come il piccolo animale era stato salvato due volte, grazie all’intervento di un cittadino. Dalla strada, nel primo caso, e poi dal tuffo in una risaia (vedi articolo GeaPress ).

Un ulteriore esame voluto dai Veterinari del Centro ha ora messo in evidenza come il trauma cranico sia più grave di quanto in un primo momento  pensato. Un fatto che, unitamente allo stato di deperimento, mette a rischio i tempi di un breve ritorno in natura.

Per la LIPU è improbabile che un trauma così serio sia stato causato da un investimento. In questo caso, considerata l’entità della ferita, doveva almeno essere probabile la presenza di una o più frattura. Cosa che invece è decisamente esclusa.

La volpe, secondo la LIPU, potrebbe avere ricevuto un forte colpo in testa in uno degli orti della zona. Intontita, si è poi spostata fino al ciglio della strada, ove  è stata notata dal cittadino che ha avvisato la Polizia Provinciale e la LIPU.

Potrebbe dunque trattarsi di un atto volontario, causato da un colpo di bastone o qualche attrezzo. Abitudine, questa, che secondo la LIPU è diffusa nel territorio.  Il piccolo animale è ora accudito nel Centro di Recupero “La Fagiana” ed i tempi di riabilitazione saranno sicuramente più lunghi del previsto.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati