GEAPRESS – Non fanno nulla di male, anzi ad aver bisogno di aiuto sono proprio loro. I biacchi milanesi e non solo. Il comune serpente, in questo periodo, è più attivo del solito e capita che, in aree densamente abitate, non sappia più trovare la strada del ritorno nel sempre meno verde che incontra nel suo percorso. Sebbene sia completamente innocuo e fuga alla vista dell’uomo, il biacco può generare ingiustificate paure. Per questo gli esperti dell’ENPA di Milano, che raccolgono le segnalazioni telefoniche, preferiscono intervenire direttamente spostando, ove necessario, il biacco smarrito.

E’ successo pochi giorni addietro in via Val Di Fassa, dove un biacco di un metro e mezzo è stato trovato nel vano motore di un’automobile. Ora un’altro intervento in via Ripamonti. Il biacco, più piccolo del precedente, si era questa volta intrufolato nel cortile di alcuni uffici. Anch’esso raccolto dall’ENPA e trasportato in un luogo per lui più tranquillo.

I biacchi sono in Italia serpenti comuni. Resistono in aree verdi anche di ambienti urbanizzati ed in alcune città si sono formate vere e proprie piccole popolazioni isolate in giardini pubblici che non hanno oramai alcuna continuità con altre aree  verdi. (GEAPRESS – Riproduzione vietata senza citare la fonte).

VEDI PHOTO GALLERY: