vigili fuoco
GEAPRESS – Una storia che ha dell’incredibile, ma che si è conclusa in maniera felice grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco di Palermo.

Due cani di media taglia caduti all’interno di un pozzo nel quartiere palermitano di Acqua dei Corsari. Una signora si accorge di quanto capitato ai due sfortunati animali, ma provare a tirarli fuori da quel buco è cosa pressocchè impossibile.

Iniziano le telefonate ma non è possibile ottenere un soccorso. La signora filma il tutto e carica il video su You Tube; una ragazza di Milano lo vede e in pochi minuti lancia l’appello sui social network. Il messaggio rimbalza di nuovo a Palermo. Un utente della rete suggerisce alla ragazza milanese di mettersi in contatto con Laura Girgenti, attivista della LIDA palermitana.

Laura Girgenti, appreso del fatto,  si precipita nei luoghi dove sembra che i pozzi in quello stato siano più di uno. Nel posto è nel frattempo arrivato un ragazzo che ha provveduto a chiamare i Vigili del Fuoco di Piazza Durante. L’intervento è immediato ed una squadra si dirige a sirene spiegate verso Acqua dei Corsari. L’impresa non si presenta semplice ma i Vigili del Fuoco, in pochi minuti, trovano una maniera per prelevare i cagnolini. Per loro i ringraziamenti dei volontari.

Vorrei ringraziarli a nome di tutti i volontari – riferisce a GeaPress Alessandra Musso, responsabile della LIDA cittadina – I Vigili del Fuoco sono intervenuti subito ed in maniera professionale. I cagnolini sono stati estratti da quell’inferno in breve tempo e per loro ci sono state pure  tante carezze. Non ero presente, per la LIDA ha fatto tutto Laura Girgenti ma ho saputo che i due cani erano affamati, dovevano essere dentro quel pozzo da parecchio tempo“.

I due cani sono  stati ricoverati presso il canile municipale. Appena possibile si provvederà per l’adozione.

I Vigili del Fuoco sono spesso intervenuti in più parti d’Italia, in aiuto di animali in stato di difficoltà. Molto scalpore suscitò nell’agosto 2013, il salvataggio di alcuni cuccioli che erano stati seppelliti vivi proprio nella città di Palermo. I Vigili riuscirono a salvarne alcuni praticano il massaggio cardiaco (vedi articolo e fotogallery).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati