pecora
GEAPRESS – Denuncia dell’AIDAA in occasione della festa musulmana del sacrificio che, a partire dalla giornata di ieri, andrà avanti fino a giovedi.

Durante questa festa, ricorda l’AIDAA, vengono sgozzati vivi centinaia di migliaia di pecore, capre e montoni oltre a decine di bovini. Lo sgozzamento viene praticato su animali vivi senza stordimento, provocando dissanguamento ed infine la morte.

Anche quest’anno, denuncia sempre l’associazione, a Milano e provincia sono arrivate le segnalazioni. Sarebbero oltre cento i casi di macellazioni clandestine in appartamento o nel giardino di casa. Le segnalazioni sono arrivate sia ad Aidaa che a dei consiglieri comunali sia di Milano che della provincia. In particolare nel capoluogo lombardo queste macellazioni sono state fatte nella zona di Via Padova, Via Arqua, Al Lorenteggio e Quarto Oggiaro.

Molti di quelli che si sono rivolti a noi – riporta Lorenzo Croce presidente di AIDAA – ci hanno comunicato di aver chiamato anche la polizia locale, ma in molti casi hanno lamentatato la mancata uscita, ora stiamo appurando se questo corrisponde al vero, comunque le famiglie musulmane autrici degli sgozzamenti in appartamento che ci sono state segnalate con nome e cognome saranno denunciate per il reato di maltrattamento di animali. La macellazione rituale- conclude CROCE- deve essere vietata, per i musulmani e per qualsiasi altra religione”

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati