gatto ferito
GEAPRESS – E’ stata la classica goccia che ha fatto “traboccare il vaso”. Così la Protezione Animali commenta l’incredibile episodio di Mallare. Secondo quanto riportato dai giornali in merito a quanto occorso ad una Consigliera Comunale, un Vigile Urbano avrebbe rifiutato l’intervento per un gatto bisognoso, riferendo della mancanza di una convenzione apposita.

Quel gatto, riporta l’ENPA di Savona, era gravemente ferito ed il Servizio Veterinario ASL2 lo stava soccorrendo. Il soccorso è stato poi effettuato dalla stessa Consigliera Comunale e da alcuni cittadini.

E’ da 15 anni – riporta la nota dell’ENPA – che una legge regionale affida ai comuni il compito di curare i gatti feriti e malati delle colonie feline libere cittadine“. Da allora, però, il Comune non avrebbe attuato i soccorsi.”Fino ad oggi – aggiungono gli animalisti – delle bestiole se ne è fatta carico la Protezione Animali savonese che però, pur chiamandosi “ente nazionale”, è un’associazione privata di volontariato che non ha mai avuto contributi statali; con pazienza e sempre a proprie spese l’ENPA ha accolto e curato negli anni scorsi diversi gatti bisognosi di Mallare, tra cui un gatto adulto con un tumore, un cucciolo ferito intrappolato in un’auto ed un altro cucciolo con problemi neurologici, senza avere dal Comune neppure un “grazie”.

Soccorsi che sarebbero mancanti ancor prima della nota crisi delle casse dei Comuni.

L’ENPA ha ora esaurito la pazienza e, oltre a ringraziare vivamente la Consigliera Comunale Briano ed i molti mallaresi che sono intervenuti a favore del gatto, ha dato incarico alle proprie Guardie Zoofile di valutare il comportamento dell’amministrazione e del Vigile Urbano. “Se fosse vero che quest’ultimo ha detto ai cittadini intervenuti “non avete di meglio da fare la domenica pomeriggio che occuparvi di un gatto ferito?” – ha dichiarato l’ENPA savonese – potrebbero configurarsi i reati di omissione di atti d’ufficio e di maltrattamento di animali”.

Nella foto, uno dei gatti soccorsi dall’ENPA.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati