GEAPRESS – “E’ stato uno spettacolo bellissimo” dice a GeaPress l’Ispettore Paolo Fratto ricordando il salvataggio del delfino avvenuto ieri mattina nella spiaggia di Donoratico, a Marina di Castagneto Carducci (LI).

La chiamata era arrivata al Commissariato di Cecina che aveva avvisato la sede operativa regionale del Corpo Forestale dello Stato. Erano da poco passate le nove e a raccogliere la richiesta d’aiuto è il Comando Provinciale di Livorno con il Comando Stazione di Cecina. A recarsi sulla spiaggia è lo stesso Comandante della Stazione di Cecina, l’Ispettore Superiore Paolo Fratto, insieme all’Assistente GianMarco Mazza e all’Agente Scelto Mirko Falso.

Sulla spiaggia si era creato un capannello di persone intorno al povero delfino. Qualcuno provvedeva a bagnarlo, altri a fare foto, altri semplicemente stavano a guardare lo splendido delfino di circa un metro e ottanta di lunghezza e del peso di 90 chili almeno. Tutti, comunque, in apprensione per la sorte del cetaceo. L’animale, infatti, si era arenato sulla sabbia a 4 metri dalla battigia.

L’immediato intervento dei Forestali ha scongiurato il peggio.

L’Ispettore Fratto e l’Assistente Mazza (rispettivamente a sinistra e a destra nelle foto) hanno trascinato il delfino sulla battigia. Qui  l’animale è stato tenuto per più di mezz’ora in ossigenazione. Finché, finalmente, ha riaperto gli occhi e ha ripreso a respirare dallo sfiatatoio.

 “Appena abbiamo capito che l’animale si era ripreso – ha aggiunto l’Ispettore Fratto –  dopo averlo comunicato alla Capitaneria, abbiamo provveduto a liberarlo. E’ stata una scena indimenticabile, una di quelle dove scoppia l’applauso, non per noi beninteso, ma per lui, per quel bellissimo delfino che ha riconquistato il mare

Attimi carichi di emozione. Il delfino che si ridesta e che scivola via in acqua. A circa 50 metri dalla costa, però, si è fermato, e si è guardato indietro, forse per un saluto o un ringraziamento ai suoi umani soccorritori. Quindi, ha preso il largo ed è sparito nelle profondità marine.

Sul luogo, nel frattempo, sono sopraggiunti i Vigili Urbani, gli uomini della Capitaneria e del Commissariato di Cecina, e i Carabinieri. Giunti in tempo per assistere allo splendido spettacolo di un animale che riacquista la sua libertà.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

VEDI FOTO: