jack russel
GEAPRESS – La Polizia di Stato di Licata ha provveduto a denunciare un uomo con l’accusa di maltrattamento di animali.

Ad essere stato individuato è  un allevamento di cani, volatili ed altri animali domestici. Ben 48 cani i cani di di razza meticcia e Jack terrier di taglia medio piccola, nonché’ 6 cuccioli, sarebbero stati tenuti in condizioni ambientali tali da provocarne sofferenze fisiche e comportamentali. Alcuni di essi, secondo quanto riportato dagli inquirenti, sarebbero stati segregati in gabbie anguste mentre altri erano legati con catene di lunghezza inferiore al metro.

Otto cani, inoltre, avevano la coda mozzata e molti di essi erano anche privi di microchip.

Il proprietario del fondo non sarebbe stato inoltre in grado di esibire alcuna documentazione sanitaria degli animali ritrovati. Peraltro, nel corso dell’attivita’ ispettiva, venivano rinvenuti anche undici volativi che, secondo quanto accertato da personale dell’ufficio Ripartizione Faunistica Venatoria di Agrigento  appartenevano alla specie “carduelis”, protetta dalla legislazione vigente.

I volatili, al pari dei cani, venivano sottoposti a sequestro ed affidati in giudiziale custodia al personale della Ripartizione, mentre per i cani avverrà il collocamento presso strutture idonee. verranno collocate presso idonee strutture.

Al soggetto ora denunciato sono state inoltre contestate sanzioni amministrative pari a 20.000 euro.

L’operazione, è stata condotta dal commissariato di Pubblica Sicurezza di Licata, in collaborazione con personale dell’azienda sanitaria provinciale – distretto veterinario di Licata.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati