pipistrello II
GEAPRESS – Disturbato nel corso del letargo invernale e pure con un tentativo di bruciatura all’ala destra. Questo, secondo la sede ENPA di Ischia, la fine che qualcuno aveva deciso per il povero animale, peraltro protetto dalla legge.

Gli animalisti, infatti, tengono a sottolineare che il “Pipistrello di Savi” è protetto dalle disposizioni nazionali e comunitarie. Purtroppo, anacronistiche tradizioni, fondate sull’ignoranza, affibbiano una fama sinistra a questi animali.

Tradizioni infelici che ignorano finanche l’utilità che i pipistrelli rivestono grazie alla  particolare dieta costituita da insetti. Un solo pipistrello, ricorda l’ENPA, mangia di notte fino a 1000 zanzare.

Dopo le prime cure prestate localmente, il pipistrello verrà trasferito in una ambulatorio veterinario fuori Ischia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati