volpe mangiatoia
GEAPRESS – Un salvataggio non andato in porto. L’incredibile morte capitata alla povera volpe ha lasciato con l’amaro in bocca i volontari del Fox Project, un’associazione inglese che dedica la sua attività alla protezione del piccolo canide nel sud est dell’Ingulterra.

Una mangiatoia per uccellini, sparsa di grasso e semi. Ormai rotta, era stata messa di lato in un giardino, attirando, con l’odore del grasso, la volpe. La testa del piccolo animale era rimasta incastrata nella cavità della mangiatoia ricavata con una noce di cocco.

A nulla sono valsi i tentativi di cattura. I volontari sono pure ricorsi alle gabbie trappole, ma l’elusività tipica della volpe ha questa volta causato un brutto scherzo. L’animale, infatti, è stato trovato in un prato ormai morto. La testa era ancora incastrata all’interno della mangiatoia. L’animale, stanto quanto dichiarato dall’associazione inglese, aveva di certo sofferto di problemi respiratori oltre che dell’infezione che si era sviluppata a seguito delle ferite.

L’appello è ora rivolto affinchè si prenda consapevolezza della pericolosità che possono arrecare  anche quegli oggetti giudicati  innocui. Andrebbero tutti accuramente eliminati evitando di lasciarli accessibili agli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati